Si sono seduti … e dicono di noi…

“Abbattere le barriere dei preconcetti, mettersi in gioco ed insieme giocarsi una partita ad armi pari, perché i veri limiti sono nella nostra mente.
E’ stata un’esperienza emozionante”

Luca Baracco, Sindaco del Comune di Caselle T.se

’’Un’emozione che non ha pari, leggere la soddisfazione nei volti dei ragazzi della Stella Polare Onlus nel fare canestro dopo averti preso la palla e gustare il piacere di divertirsi insieme scoprendo i propri limiti.
Grande lezione di Vita.’’

Angela Grimaldi, Assessore del Comune di Caselle T.se

“Poche ore al solstizio d’estate … i ragazzi erano pronti sulle loro carrozzine, ne rimaneva una vuota … la mia; mi siedo … il canestro che mi sembrava basso in un attimo mi sembra altissimo e quasi irraggiungibile … ma la partita inizia, sono stranito, intorno a me i ragazzi sfrecciano frenetici sulle loro carrozzine inseguendo la palla … quella palla che io non prendo mai.
Ma come fanno??? mi chiedo!!! …

Dove trovano la forza??? 
Finisce la partita, mi alzo e il canestro ritorna ad essere basso e raggiungibile …
guardo i ragazzi e mi rendo conto che quel canestro per loro rimane lontano, ma a differenza di me, per loro non è irraggiungibile …”

Paolo Gremo, Assessore Comune di Caselle T.se

“Stamani ho giocato a basket con dei nuovi amici disabili, ho provato anche io a mettermi sulla sedia a rotelle con loro e giocare con loro, la cosa mi ha emozionato e nello stesso tempo ho trovato anche una difficolta’ nel muovermi, ma la difficolta’ ho cercato di farla mia… e giocare insieme a loro tutto svanisce. L’esperienza mi e’ molto piaciuta”

D’Agostino Iolanda M., strong bike driver

“Ho giocato a basket con i miei nuovi amici… ho giocato con la gioia, con il sorriso e con le braccia… l’uso delle gambe me le sono dimenticato… i miei nuovi amici non possono ‘dimenticare’ e basta… ma mi chiedo… le emozioni hanno le gambe???”

Arduino Stefania, strang bike driver

“La vita e’ un’esperienza bellissima tutto cio’ che accade e’ scritto e vissuto dal nostro Karma, condividere e vivere per alcuni minuti un modo di vivere diverso ‘arricchisce’ molto, una bella esperienza… grazie!!!”

Mancuso Felice, strong bike driver

”Ringrazio l’associazione Stella polare per avermi fatto provare un’esperienza davvero unica. Ho giocato a basket in carrozzina e mi sono divertito molto, è molto difficile, perché giocando abitualmente al basket tradizionale dove bisogna correre e saltare, è difficile giocare da seduti. Penso che sia un’esperienza che possa far crescere tutti coloro che la provano, per avere una visione diversa di questo bellissimo sport e per poter competere con tutti, anche con coloro che non possono correre e saltare. Mi ha colpito molto la grinta che hanno messo i ragazzi mentre giocavano contro di noi, avevano dei veri e propri schemi, blocchi e tagli… tutto da seduti su una carrozzina, mi sembra incredibile fare quasi tutto quello che si fa’ nella pallacanestro classica anche da seduti. È un’esperienza molto istruttiva che consiglio di provare a chiunque giochi a basket, ma anche a chi non ha mai giocato e vuole provare a giocare come giocano questi incredibili ragazzi.”

Vetere Alessio, giocatore di basket

WhatsApp chat